Call / Put Opzioni

Call / Put Opzioni 5.00/5 (100.00%) 2 votes

call e put opzionia. Caratteristiche del trading e differenze con il trading tradizionale
Il trading di opzioni binarie consiste nella possibilità, per il trader, di realizzare profitti dalla previsione di un trend, ovvero dell’andamento del prezzo di un assett. Il trading di opzioni binarie, quindi, si differenzia dal trading tradizionale di titoli in quanto i rendimenti non dipendono dalle oscillazioni della borsa ma, semplicemente, dall’andamento del trend entro un termine temporale stabilito dallo stesso operatore. Inoltre, è ininfluente il livello di incremento o di deprezzamento di un determinato titolo, perché rileva solamente la direzione del prezzo.

Le previsioni nel trading di opzioni online si servono di indici, strumenti e grafici in tempo reale, e si basano su informazioni facilmente reperibili su una varietà di assett. La semplicità di questo trading lo rende facilmente praticabile anche da utenti che si sono appena affacciati sull’universo delle negoziazioni finanziarie.
Nel caso delle opzioni binarie, basta puntare su un aumento o su una diminuzione del prezzo di un assett, prevedendone cioè l’andamento in un dato periodo. Se la previsione del trader si rivela corretta, questi recupera la somma investita con l’aggiunta di una percentuale di guadagno. Nel caso la previsione sia sbagliata, invece, il trader perde i soldi investiti entro un margine prefissato.
Le opzioni High/Low, dette anche Cal/Put, o “classic option”, sono le opzioni binarie più note fra i trader, nonché la prima tipologia di opzioni binarie trattata attraverso Internet, quando non vi era ancora alcun tipo di regolazione.

b.Come si negoziano
La negoziazione delle opzioni binarie High/Low è molto semplice, difatti il meccanismo è facile da usare anche per gli utenti principianti. Diverso discorso è, invece, se sia semplice ottenerne dei profitti.
Le opzioni binarie di questo tipo pagano un rendimento fisso che di solito va dal 70 al 91% se la previsione del trader viene confermata alla scadenza determinata. Il trader deve, prima di tutto selezionare un asset tra quelli offerti dalla piattaforma, che può essere un’azione oppure un indice, o una coppia di valute o, ancora, una materia prima.
Il trader, quindi, deve prevedere l’andamento del prezzo dell’assett a brevissimo, a breve oppure a medio termine, a seconda della scadenza scelta. Nelle piattaforme di negoziazione online, in genere, il trader può scegliere la scadenza dell’opzione. Le scadenze variano per tipo di opzione, da pochissimi minuti a mesi addirittura. Alcune opzioni binarie, difatti, hanno una scadenza di alcuni mesi o settimane, altre di qualche ora, altre ancora di pochi minuti, fino ad arrivare a 60 secondi, durata che caratterizza l’omonima categoria di opzioni.
Dopo aver scelto la scadenza, il trader deve stabilire la cifra da investire e, infine, scegliere tra i pulsanti denominati “alto” o “basso”. Scegliendo il pulsante “alto”, il trader scommette sull’aumento del prezzo dell’assett in confronto al prezzo attuale, mentre, se seleziona il pulsante basso, al contrario scommette sulla diminuzione del prezzo.

c. Il rendimento delle opzioni
Se il trader indovina correttamente l’andamento del titolo, il rendimento dell’opzione, di solito, varia tra il 70 ed il 91%. Se, invece, la previsione risulta sbagliata, il trader perde la somma investita. Tuttavia, in caso di perdita, molti broker online prevedono un meccanismo di rimborso di una parte del capitale, che in genere oscilla tra il 10 e il 15%.

d. Conclusioni
In definitiva, la negoziazione delle opzioni binarie di tipo High/Low è adatta, per la sua semplicità d’uso, anche ai trader principianti. Tuttavia, questa stessa semplicità può costituire un pericolo se il neofita, incoraggiato dalla mancanza di difficoltà, non comprende appieno i meccanismi della speculazione.