Opzioni binarie Touch e No Touch

Opzioni binarie Touch e No Touch 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Touch/No touch binary options

Le opzioni touch/no touch, tra le opzioni c.d. esotiche, si distinguono dalle opzioni binarie tradizionali in quanto più remunerative. A livello di modalità operative, sono di medio livello, ponendosi tra le più semplici call/put e le sofisticate opzioni range. Ovviamente, rispetto alle prime appena citate, consentono di ottenere rendimenti maggiori. Difatti queste opzioni binarie attualmente vengono offerte da tutti i broker per ampliare le possibilità di investimento. I rendimenti variano in funzione dell’opzione scelta e della relativa scadenza, ponendosi intorno al 250-300% dell’ammontare investito ma con punte, talvolta, anche del 500%. Per contro, anche i rischi sono molto alti.
Per i trader che hanno acquisito esperienza di trading con le opzioni call/put, quindi, le due opzioni, distinte ma simili, touch e no touch appaiono senz’altro più interessanti. Le quote, difatti, sono in genere più alte delle opzioni call/put.

a. Come funzionano le opzioni touch/no touch
In sostanza, nelle opzioni touch in particolare, il trader prevede che il prezzo dell’asset a cui si riferisce l’opzione, raggiungerà (toccherà, touch in inglese, da cui il nome) un valore obiettivo definito.
La difficoltà maggiore di queste opzioni risiede nel raggiungimento della condizione per essere “in the money”. Il trader si trova “in the money”, infatti, se il prezzo dell’opzione coincide o supera un determinato valore stabilito dal broker. Viceversa, il trader è nella condizione “out of the money” se il prezzo dell’opzione non raggiunge, invece, lo stesso valore.
Le opzioni no touch, invece, hanno un meccanismo analogo ma funzionano al rovescio, ovvero il trader investe sull’eventualità che il prezzo dell’asset non raggiungerà il prezzo obiettivo. Pertanto, ci si trova in condizione “in the money” se il prezzo non coincide con quello prefissato dal broker, mentre si è “out of the money” se il prezzo, al contrario, lo raggiunge.
Per poter conseguire rendimenti in questo tipo di opzioni binarie, quindi, bisogna conoscere abbastanza bene il mercato, in modo da poter prevedere con esattezza sia l’andamento del trend che la sua intensità, in quanto deve esserci un movimento sufficiente perché sia raggiunto il prezzo obiettivo, per le opzioni touch, oppure che non ve ne sia a sufficienza, per le opzioni no touch.

b. La strategia per fare trading con queste opzioni
Le opzioni touch/no touch sono più simili alle opzioni tradizionali, in quanto il trader deve saperne prevedere con precisione il prezzo finale. Ciò impone che il trader debba acquisire una buona conoscenza della materia, ottenibile solamente attraverso un attento studio di strumenti e mercati.
Queste opzioni binarie offrono la possibilità di guadagnare davvero molto. Va notato che più distante è il prezzo obiettivo, maggiori sono i rendimenti che si possono spuntare, in quanto il prezzo obiettivo è più difficile da raggiungere.
Il payoff delle opzioni touch/no touch, difatti, non dipende solamente dal prezzo di mercato dell’assett alla scadenza del contratto, ma anche dalla condizione che il prezzo stesso abbia toccato o meno un determinato livello. Tale condizione deve essersi verificata almeno una volta tra il momento dell’ingresso nell’opzione e la scadenza dell’opzione stessa.

c. Conclusioni
Tali opzioni, decisamente attraenti per i rendimenti che si possono ottenere, non sono adatte per la maggior parte degli investitori neofiti, sia per gli alti rischi che per la necessità di conoscere in maniera approfondita il mercato di certi assett. Pertanto, per i rischi di gran lunga più alti, sono consigliabili soltanto per i trader veramente esperti, mentre per gli altri è preferibile un trading con strumenti a minor rendimento ma anche minor rischio, come le opzioni call/put.